Domenica alle 15.00, allo stadio Luigi Ferraris, andrà in scena lo scontro tra Genoa e Roma. Le due squadre arrivano al match in condizioni diametralmente opposte, ma entrambe con un impegno infrasettimanale sul groppone.

La condizione

Il Genoa arriva alla partita con sei punti di distanza dalla Roma. I rossoblù sono bloccati al sedicesimo posto in classifica, con l'ultima vittoria risalente allo scorso 20 settembre. Non ha sicuramente giovato alla squadra di mister Maran il focolaio di Covid sviluppatosi all'interno della formazione, che ha coinvolto in totale 22 membri del gruppo squadra, di cui 17 calciatori e che ha costretto al rinvio della partita contro il Torino, disputatatasi proprio questo mercoledì, e vinta dai granata per 2-1.
Il mix di giovani ed esperti, costruito in estate dal direttore sportivo Faggiano, non ha finora dato i risultati sperati mentre la difesa a tre, seppure disputando sempre buone prestazioni, ha mantenuto la porta inviolata una sola volta in stagione. La squadra del grifone sta comunque pian piano migliorando e arriva da un buon pareggio maturato nel derby della Mole, in cui ha messo più volte in difficoltà una buona Sampdoria.

descrizione Tattica

Contro la Roma la squadra ligure dovrebbe scendere in campo con un 4-3-1-2, adottato dopo i non brillanti risultati ottenuti con il 3-5-2. Il reparto avanzato dovrebbe essere composto da Pandev e Scamacca, con il macedone che giocherà sempre un passo indietro rispetto l'attaccante ex Roma, per consentirgli l'appoggio. Alle spalle delle due punte potrebbe tornare dal primo minuto Miha Zajc, talentuoso centrocampista sloveno, che si è ristabilito dopo il periodo fuori causa Covid. La difesa a quattro sarà invece composta da Goldaniga e Zapata al centro, con il ritorno di Criscito sulla sinistra e il dubbio Biraschi - Ghiglione sulla destra. Il reparto arretrato ha finora dimostrato sintonia, e fa della fisicità la sua caratteristica principale. A centrocampo giostrerà Badelj, affiancato dal giovane talento Rovella e da Behrami. La retroguardia giallorossa dovrà stare attenta ai loro inserimenti e ripartenze, alla base del calcio fin qui espresso dalla squadra di Maran.

i giocatori da tenere d'occhio

Al momento il calciatore più in forma tra i rossoblù è senza dubbio Gianluca Scamacca, che vanta un passato proprio nelle giovanili della Roma. L'attaccante ha realizzato 4 reti nelle ultime 3 partite, riesce a fare da solo reparto e proprio sul suo fisico si appoggia l'intera squadra, pronta a passargli il pallone per cercare di risalire o di partire in contropiede. Gli unici calciatori ad essere scesi in campo in tutti i match di Serie A sono Goldaniga, Pandev e Badelj. Merita attenzioni particolari anche Paolo Ghiglione, che può ricoprire la fascia destra sia in una difesa a quattro sia in un 3-5-2 e che ha collezionato già due assist nel torneo. Occhio anche a Marko Pjaca, autore di un ottimo inizio con il gol al Crotone di stagione ma via via sceso di ritmo: cercherà sicuramente di rilanciarsi nelle gerarchie di Maran, che lo inserirà probabilmente in corso d'opera.

precedenti e statistiche

L'ultimo match tra i due club risale al 19 gennaio scorso, data in cui la Roma si è imposta in Liguria per 3-1 con reti di Under e Dzeko, intervallata dall'autogol di Biraschi e dalla marcatura di Pandev. Era invece finito con un 3-3 la sfida del girone d'andata, prima giornata della Serie A 2019-20, in cui avevano curiosamente segnato sempre l'esterno turco e l'attuale capitano giallorosso, questa volta accompagnati da Kolarov. L'ultimo successo del Genoa contro la Roma in Serie A risale al maggio 2014: da allora tre pareggi e nove successi giallorossi. Il mister rossoblù Maran ha invece vinto soltanto una delle 13 partite di Serie A giocate contro la Roma, collezionando poi sei sconfitte e sei pareggi.