Una staffetta e un ballottaggio in attacco per la Fiorentina, in vista della gara di domani con la Roma: il dubbio riguarda il ruolo di prima punta, con Kouame e Vlahovic che hanno giocato insieme una sola volta, in queste prime 5 giornate, il 2 novembre con la Sampdoria (e non finì benissimo).

L'ivoriano ha giocato titolare le prime due di campionato, il serbo le ultime due, ma contro i giallorossi (che in estate hanno provato a informarsi sulla sua valutazione, già piuttosto alta) potrebbe tornare in panchina, lasciando spazio al compagno. Panchina in cui troverà il terzo incomodo, Patrick Cutrone, 5 presenze in 5 giornate, ma tutte da subentrato: è partito titolare mercoledì, nel 2-1 al Padova in Coppa Italia, ben difficilmente sarebbe successo se Iachini avesse avuto in mente di proporlo dall'inizio all'Olimpico. Come seconda punta dovrebbe partire dall'inizio Ribery, che proprio contro il Padova è tornato in campo, nella seconda metà della ripresa, dopo i problemi alla caviglia, che si porta appresso da mesi: il campione francese a 37 anni non può certo garantire tutti i 90', in particolare dopo i tanti allenamenti saltati in questa prima parte di stagione, gli darà il cambio, forse già all'intervallo, l'ex Napoli Callejon. Sulla destra, nel 3-5-2 di Iachini, la cessione alla Juventus di Chiesa - titolare nelle prime tre gare di quest'anno - ha rilanciato le quotazioni dello spagnolo Lirola, che, nascendo terzino destro, sia pure di spinta, garantisce più copertura.

Conferma in cabina di regia per Amrabat, le mezzali saranno Bonaventura e Castrovilli, che dopo aver segnato il primo gol del campionato è già salito a quota 4, a sinistra spazio a Biraghi, tornato dall'Inter, che dopo averlo cresciuto nel settore giovanile se lo era fatto dare in prestito la scorsa estate: la Fiorentina lo aveva preso nel 2017, e lo avrà ancora a lungo, visto che martedì il 28enne di Cernusco sul Naviglio ha annunciato il rinnovo di contratto fino al 2024. Il problema più grande per Iachini sarà l'assenza di Pezzella, operato due giorni fa alla caviglia: al suo posto giocherà il 24enne Martinez Quarta, ex River Plate, che ha debuttato domenica contro l'Udinese.