Il 7 giugno 1989 si celebrarono i funerali di Antonio De Falchi, ucciso tre giorni prima perché colpevole di essere romanista. Da quel giorno a Torre Maura, davanti alla casa dove Antonio viveva con la famiglia, è apparso un enorme cuore giallorosso. Nella notte di ieri è stato restaurato e i suoi colori sono tornati a splendere ancora di più.

Il fratello di Antonio, Marco, su Facebook ha ringraziato così i tifosi autori del gesto: "Ciao Antonio questo è l'omaggio dei tuo tifosi oggi sono 29 anni che sei li nella curva paradiso. Un grazie speciale a tutti voi che ogni anno fate si che Antonio non venga dimenticato".