Claudio Ranieri è senza dubbio uno degli allenatori più amati dalla tifoseria romanista e il club giallorosso lo ha omaggiato nel giorno del suo sessantanovesimo compleanno: "Buon compleanno mister". Il tecnico ha infatti esordito in Serie A da calciatore proprio con la maglia giallorossa, colori che è poi tornato ad indossare, questa volta nei panni del mister, nel 2009 e nel 2019. Delle due, l'esperienza più iconica è sicuramente la seconda: Ranieri arriva sulla panchina della Roma a metà marzo, trovando una squadra con il morale a terra e senza obiettivi, accettando l'incarico di "traghettatore".

Appena due mesi dopo annuncia l'addio a fine stagione: "Sono qui perché la Roma mi ha chiamato, da tifoso ho risposto con tutta la buona volontà. Finito questo campionato, finirà anche il mio lavoro alla Roma". Parole e azioni che gli sono valse l'amore incondizionato di gran parte della tifoseria che nel giorno della sua ultima partita da allenatore della Roma gli ha tributato un affettuoso saluto: "Nel momento del bisogno hai risposto presente, adesso ricevi l'omaggio della tua gente", recitava uno degli striscioni apparsi sugli spalti il giorno di Roma-Parma.