Ivan Marcano è ufficialmente un nuovo giocatore della Roma. Che avrebbe vestito il giallorosso già lo si sapeva da qualche giorno, che avrebbe firmato un contratto triennale lo stesso: la novità sta nel rinnovo automatico per una quarta stagione insieme, previsto nell'accordo, che scatterà da parte della Roma al verificarsi di determinate condizioni.  Nero su bianco è stato messo nella tarda mattinata di oggi, dopo che il difensore spagnolo aveva effettuato le visite mediche a Villa Stuart. Marcano è il secondo acquisto del mercato giallorosso, dopo quello di Ante Coric.

«Con l'ingaggio di Marcano arriva un calciatore che arricchirà la rosa della Roma con le sue qualità, le sue doti atletiche e la sua esperienza internazionale - ha dichiarato Monchi dopo la firma del contratto - Gli auguro le migliori fortune». Il ds ha praticamente chiuso la trattativa con Marcano a inizio mese: erano i primi di maggio quando Ramon riuscì a convincere il centrale spagnolo ad accettare la Roma declinando sul nascere le avances del Valencia, club che avrebbe fatto di tutto per portarselo a casa. Ma il gigante di difesa ha voluto la Capitale per cimentarsi nel campionato italiano dopo le esperienze in Spagna, Grecia, Russia e Portogallo.

«Sono molto felice di essere qui perché la Roma è una grande società che sta lavorando molto bene, seguendo un progetto sportivo ben definito - ha dichiarato il 30enne spagnolo subito dopo la firma - Credo inoltre che la filosofia di gioco della squadra si sposi bene con le mie caratteristiche».

Marcano è cresciuto calcisticamente con il Racing Santander, in Liga ha giocato anche con Villarreal e Getafe, prima di trasferirsi in Grecia all'Olympiakos; poi in Russia, al Rubin Kazan, e infine al Porto. Con la maglia biancoblù dei lusitani ha giocato quattro stagioni vincendo un campionato, altri due scudetti li aveva festeggiati in Grecia. «Il mio stato d'animo è un mix di felicità per essere qui ed emozione nel pensare a ciò che mi aspetta - ha detto Marcano ai microfoni di Roma Tv - Sinceramente non vedo l'ora di cominciare questa avventura. Si tratta di una sfida molto affascinante».

Marcano non ha nascosto che oltre ai giallorossi ci fossero altre società sulle sue tracce. «Ma ho scelto la Roma perché è un grande club, una società con una storia importante e con idee chiare. Ho avuto modo di guardare le partite giocate durante la stagione appena conclusa: quasi tutte quelle di Champions e diverse di campionato. La Roma mi ha fatto un'ottima impressione. È una grande squadra, è arrivata terza in un torneo molto difficile e ha fatto un cammino fantastico in Europa. Ha una bella filosofia di gioco, mi piace particolarmente il suo modo di intendere il calcio. Mi piacciono molti giocatori della rosa attuale, personalmente conosco Manolas per averci giocato insieme con la maglia dell'Olympiakos: con lui ho vinto anche uno dei due campionati conquistati in Grecia».

Marcano, che arriva a parametro zero, è stato fortemente voluto da Monchi: il ds in lui ha individuato l'uomo giusto per arricchire il nostro reparto arretrato. «Spero di ripagare la fiducia del direttore e del club - ha aggiunto Ivan - Monchi è molto felice per avermi portato a Roma: il mio obiettivo è quello di contribuire ai risultati della squadra. A livello collettivo sarà importante arrivare più avanti possibile in tutte le competizioni, mentre a livello personale farò di tutto per aiutare i miei compagni. La squadra ha fatto bene nella scorsa stagione ed ha tutte le possibilità per ripetersi migliorandosi. Ringrazio tutti i tifosi per la splendida accoglienza che mi hanno riservato. Darò il massimo». Il nuovo gigante della difesa giallorossa ha le idee molto chiare. Bienvenido Ivan.