In attesa degli ottavi e della Final Eight, la Uefa ha ufficializzato anche le date dell'Europa League della prossima stagione. Nel secondo turno entrerà in scena anche una squadra italiana e cioè una tra Milan e Roma (a meno che i giallorossi non alzino il trofeo a Colonia qualificandosi alla Champions League), a seconda di chi arriverà al sesto posto in Serie A, mentre il Napoli, vincitore della Coppa Italia, si è garantito un posto nei gironi nonostante sia al 7° posto. Il secondo turno preliminare si giocherà in gara unica il 17 settembre 2020, come spiega la Uefa in un comunicato: "Al fine di ottenere la necessaria separazione con la fase finale della stagione 2019/20 ed evitare l'impatto sulla lista di accesso e sui club potenzialmente coinvolti in entrambe le fasi della competizione i turni di qualificazione della competizione si giocheranno in gara unica (anziché in casa e in trasferta)". Sarà il sorteggio a determinare chi giocherà nel proprio stadio.

Se la Roma dovesse vincere l'Europa League, anche il Milan andrebbe ai gironi, mentre l'ottava di Serie A giocherebbe il 17 settembre. Anche il Napoli potrebbe comunque non giocare i gironi di Europa League, in caso di successo in Champions League: se azzurri e giallorossi dovessero vincere le rispettive coppe europee, sarebbe la quarta di Serie A a fare le spese e giocare la fase a gironi di Europa League da fine ottobre.

L'Europa League 2020-21 comincerà il 20 agosto con il turno preliminare. Poi il 17 agosto il qualificazione, il 17 settembre il secondo e il 24 settembre il terzo. Poi il 1° ottobre i playoff e, infine, la fase a gironi, con le sei partite previste il 22 e il 29 ottobre, il 5 e il 26 novembre, il 3 e il 10 dicembre.