Ricordate Victor Ibarbo? Sì, proprio lui, il centravanti colombiano acquistato dal Cagliari, nella sessione invernale del mercato, nella stagione 2014-15. L'attaccante arrivò in giallorosso nell'ambito della complicata operazione che servì per riscattare la seconda metà del cartellino di Nainggolan. La permanenza in giallorosso non fu felicissima, ad esclusione di un momento unico e irripetibile: l'assist per il gol di Iturbe (altra rarità) nel derby del 25 maggio 2015 che valse la qualificazione. Era Lazio-Roma, ma alle cronache passò come il derby di Yanga Mbiwa, autore del gol decisivo all'85' minuto.  Con la maglia della Roma trovò spazio solo 13 volte , 12 in campionato e 1 in Coppa Italia. 

Dopo quella stagione, per Ibarbo iniziò un lungo girovagare senza fortuna e tra mille problemi fisici. Prima in Inghilterra, al Watford, dove si trasferì nella finestra invernale del 2016; poi all'Atletico Nacional in Colombia dove resta solo sei mesi prima di trasferirsi ad Atene al Panathinaikos. Resta in Grecia sei mesi, poi torna a Cagliari, ma non rimane e viene ceduto ai giapponesi del Sagan Tosu, dove ha ritrovato massimo Ficcadenti, dal marzo 2017. Finora ha collezionato 34 presenze, 9 reti e 6 assist.  

L'ultimo tweet sul suo profilo ufficiale, riguarda Totti. Risale al 29 maggio 2017.