L'allenatore della Roma Paulo Fonseca ha rilasciato delle dichiarazioni a Roma Tv dopo la sconfitta contro il Napoli. Queste le sue parole:

Partiamo dal risultato, un peccato perché la squadra ha reagito.
"Ero molto arrabbiato dopo la partita con l'Udinese, neanche oggi sono contento. Ma sono abbastanza fiducioso perché giocando così perché abbiamo visto qualcosa di positivo e possiamo tornare a vincere"

Zaniolo è stato messo in campo in un momento decisivo.
"Nicolò non era pronto per giocare più di 20 o 30 minuti, è entrato in un momento difficile ma ha provato comunque ad aiutare la squadra. Ora è difficile per lui stare in una condizione migliore, presto giocherà dall'inizio"

La difesa a 3 era il miglior modo per affrontare il Napoli?
"Abbiamo sempre lavorato anche a questo sistema ed è stata la prima volta che abbiamo giocato così. Siamo quasi sempre stati sicuri. Così abbiamo maggiore sicurezza difensiva e penso che abbiamo giocato bene. Non abbiamo vinto, ma giocando con un migliore atteggiamento e spirito di squadra, sicuramente torneremo a vincere"

È solo condizione mentale? Oggi abbiamo subito tanti tiri in porta
"Quante situazioni da gol chiare hanno creato? Il tiro non è sempre indicativo di una situazione chiara, ne abbiamo fatti 18 contro la Sampdoria. Oggi non abbiamo lasciato il Napoli giocare come vuole. È vero che loro hanno attaccato di più, ma è consentito e per poi contrattaccare e abbiamo creato anche situazioni per fare gol"

Rivedremo presto questo sistema di gioco?
"Giocare con la difesa a tre non è un segnale di giocare difensivamente. Qui in Italia abbiamo squadre molto forti che giocano così. E' un segnale di sicurezza, ma non trovo la squadra più difensiva, ma più sicura. Giocheremo così in futuro, sono sicuro. Magari non lo faremo sempre ma vediamo"

Quanto potrà incidere la qualità individuale?
"Non abbiamo molto tempo per recuperare i giocatori ma credo che in questo momento sia importante non cambiare molto. Se la squadra ha giocato bene, non dobbiamo cambiare tanto. E' importante che i giocatori giochino di più"

Fonseca a Sky Sport

Cosa si può salvare stasera?
"'Penso che oggi abbiamo fatto diverse cose bene, come atteggiamento e spirito di squadra. Oggi abbiamo fatto cose positive se le compariamo con le utlime sconfitte, ma sono più fiducioso dopo questa sconfitta che dopo quella con l'Udinese".

Come sta vivendo le tensioni legate al futuro della società?
"Oggi abbiamo fatto meglio rispetto alle ultime due partite, dobbiamo lavorare per cambiare questi ultimi tre risultati".

Questo turnover vi sta condizionando?
"Abbiamo giocato due giorni fa e per molto tempo in stagione abbiamo giocato con pochi giocatori. Carles Perez era stanco, dopo questa partita non ho intenzione di cambiare molto, per questo dobbiamo avere i giocatori al meglio":

Confermerà la difesa a 3?
"Abbiamo sempre provato questo sistema, ho pensato che oggi fosse una buona partita per giocare così. In Italia molte squadre giocano con una difesa a 3, non vuol dire essere più prudenti".

Nel 2020 avete perso 7 gare di campionato. Ha cambiato in vista delle prossime partite?
"Ho cambiato perché volevo una squadra più sicura difensivamente, possiamo riproporre questo sistema".

Spirito diverso oggi, quando ci sono questi periodi di difficoltà quanto è importante avere leader nello spogliatoio? In questa Roma ne vedo solo uno o due.
"Abbiamo grandi leader nello spogliatoio, Dzeko, Pellegrini, Kolarov, Perotti. Tutti giocatori di esperienza, penso che quello della leadership non sia un problema. Dopo le sconfitte con Milan e Udinese abbiamo parlato tutti, vogliamo tornare a essere la squadra che ha fatto tante buone partite. Penso che questi giocatori siano importanti, oggi ho visto una squadra motivata e unita, non è stato un problema di atteggiamento. Abbiamo perso perché abbiamo affrontato una grande squadre. La partita è stata decisa da una grande giocata".

Hai cambiato tanti moduli e posizioni ai giocatori: troppa fiducia nei tuoi giocatori, troppa poca, o sei in confusione?
"Oggi abbiamo giocato con una linea a 5 in fase difensiva, ma in fase offensiva non abbiamo cambiato nulla. Con la difesa a 3 risulta difficile pressare più alto. Adesso dobbiamo trovare stabilità, voglio far ritornare la fiducia nei giocatori. Non è un problema di modulo, come si è visto oggi. La squadra è stata bene. Se abbiamo l'atteggiamento giusto possiamo vincere".