La Roma ricomincerà la propria stagione mercoledì 24 giugno, alle 21:45, all'Olimpico contro la Sampdoria. Paulo Fonseca avrà a disposizione 12 gare per cercare di agguantare il quarto posto e di conseguenza la Champions League. Il tecnico portoghese ha parlato della ripresa del campionato ai microfoni di Sport TV, nel programma "Titulares": 

"Abbiamo fatto una lunga pausa. E' stato come un precampionato diverso - spiega Fonseca -, non ci sono state partite di preparazione e il tipo di lavoro è stato diverso, ma credo che si siamo pronti. Senza i tifosi - prosegue il portoghese -, appassionati della Roma, giocare all'Olimpico sarà difficile. La preparazione è quasi la stessa. L'unica differenza è tentare di creare un'atmosfera simile a quella che troveremo in partita, per questo lunedì ci alleneremo allo Stadio Olimpico. Ma per il resto non c'è nulla di diverso, l'eccezione è che ci alleneremo allo stadio, senza pubblico, a ridosso del giorno della partita".

Il tecnico della Roma ha parlato anche dell'impatto con la Serie A: "Il campionato italiano è appassionante. Tatticamente è molto ricco, ci sono sempre scenari diversi per quanto riguarda la strategia ed è molto emozionante lavorare in Serie A., ogni partita ha una storia diversa. Anzi, invito tutti i tifosi portoghesi a guardare il campionato italiano. Le squadre difendono bene, ma sanno anche attaccare ed emozionare. Io sono la stessa persona di quando ho esordito come tecnico nelle giovanili dell'Estrela de Amadora, però l'allenatore si è evoluto secondo le esperienze. Certo, quello che ho vissuto mi rende un po' diverso da quello che ero al Paços de Ferreira, ma la passione per il calcio e per il mio lavoro non cambiata".