Diego Perotti guarda già all'Europa League, in particolare alla sfida degli ottavi di finale contro il Siviglia, che affronterà da ex. Ne ha parlato ai microfoni della radio del club andaluso: "Potrebbe essere tranquillamente la finale del torneo. Sarà difficile per noi, anche se in questi due mesi siamo stati in grado di studiarli meglio per trovare i loro punti deboli. Sarà una partita equilibrata, con due squadre allo stesso livello". 

Sul suo ritorno da avversario a Siviglia, qualora la sfida si disputerà in incontri andata e ritorno: "Sarà diverso, spero di tornare in città e vedere la gente. Lì sono diventa adulto e ho un bel ricordo. E' piuttosto strano vederlo vuoto e per noi può rappresentare un piccolo vantaggio perché so quanto i tifosi del Siviglia spingano la squadra". 

Ancora sull'assenza dei tifosi: "Anche se siamo entusiasti di giocare ed entrambi vogliamo vincere, sembrerà sempre un'amichevole o una sessione di allenamento o qualsiasi altra cosa, perché non è normale vedere un campo vuoto in una partita del genere, anche se dobbiamo dare il massimo e fare del nostro meglio. Sappiamo che il calcio è molto importante per le persone e forse può dar loro gioia in un momento come questo".