La Lega Serie A raggiunge un'intesa sul taglio degli stipendi dei tesserati. Nel corso dell'Assemblea di oggi, le società hanno "deliberato all'unanimità, con esclusione della Juventus che ha già raggiunto un accordo coi propri giocatori, una comune linea di indirizzo per contenere l'importo rappresentato dagli emolumenti dei calciatori, allenatori e tesserati". 

Come descritto nel comunicato ufficiale, "questo intervento prevede una riduzione pari a 1/3 della retribuzione totale annua lorda (ovvero 4 mensilità) nel caso non si possa riprendere l'attività sportiva, e una riduzione di 1/6 (ovvero 2 mensilità) qualora si possano disputare nei prossimi mesi le restanti partite della stagione 2019/2020".

A ogni club resta comunque garantita la possibilità di "definire direttamente gli accordi con i propri tesserati".