Torna a parlare Malcom, il protagonista di una delle vicende di mercato più sorprendenti per la Roma degli ultimi anni. Il 23 luglio 2018 all'aeroporto di Ciampino è arrivato il portiere svedese Robin Olsen e dopo di lui era atteso anche l'attaccante brasiliano, ai tempi tesserato del Bordeaux. Quella sera però i tifosi in attesa all'aeroporto non lo hanno mai visto uscire dal gate. Il Barcellona si era inserito a sorpresa nella trattativa e aveva strappato a Monchi il suo colpo per il reparto offensivo. Ai microfoni di footmercato.com il brasiliano, attualmente allo Zenit, ha parlato nuovamente dell'episodio, spiegandone la dinamica.

"Non sapevo niente riguardo alla trattativa tre le società. Ero felice di andare all'AS Roma, ma poi il presidente Stéphane Martin non mi ha lasciato andare perché il Barcellona aveva fatto un'offerta più alta al Bordeaux. I blaugrana sono passati prima di tutto dal club. Era il mio sogno, lo sapevano. D'accordo col presidente ho quindi scelto di vestire la maglia del Barça".