Trentamila per ricominciare. Seimila biglietti venduti fino a ieri per la prossima sfida, che vanno ad aggiungersi ai circa ventiduemila abbonati. E con altri due giorni di vendita dei tagliandi ancora da colmare e magari qualche indeciso ancora da convincere fino all'ultimo momento. Non saranno i numeri da record delle ultime due partite casalinghe (quando però in ballo c'erano la sfida con la Juve e il derby), ma considerando la delusione "regalata" dalla squadra ai propri tifosi nello scorso turno al Mapei, gli spettatori previsti per domani sera non saranno nemmeno pochissimi. Di fronte il Bologna, che con tutto il rispetto non è esattamente un avversario in grado di attirare folle oceaniche. E poi una gara da disputare durante la settimana, di venerdì sera come calendario-spezzatino impone (senza apparente motivo peraltro), proprio mentre il meteo fa segnare un improvviso abbassamento delle temperature.

Non mancheranno come sempre i tifosi della Sud, che dopo qualsiasi risultato sono sempre presenti. Erano in massa anche nella sfida disputata sabato scorso contro il Sassuolo e non hanno mai smesso di incitare una squadra che per la verità ha fatto ben poco per ricambiare un sostegno tanto intenso e continuo. C'è ancora tempo fino a domani sera per accaparrarsi un tagliando. Gli studenti di ogni ordine e grado potranno approfittare degli sconti dedicati.