Poche, pochissime squadre, hanno affrontato la Roma a casa sua una sola volta nella storia della Serie A. Chi oggi andrà allo stadio potrebbe assistere ad una sfida antichissima e unica. Ecco le altre partite "più uniche che rare".

1. Roma-Pistoiese (1980-81)

Era il 17 maggio e si giocava alle ore 16.00, lo Stadio Olimpico era romanticamente scoperto. La Roma vinse 1-0 con gol al 25' pt di Agostino Di Bartolomei. I giallorossi scesero in campo con: Tancredi, Spinosi, Maggiora, Turone, Falcao, Bonetti, Sorbi, Di Bartolomei, Pruzzo (1'st De Nadai), Ancelotti, Faccini. In panchina Nils Liedholm. La squadra di Pistoia schierò: Mascella, Zagano, Borgo, Benedetti, Bellugi, Lippi, Badiani, Agostinelli, Rognoni, Paganelli, Chimenti. Allenatore: Lido Vieri. Arbitrava Barbaresco di Cormons.

   

2. Roma-Carpi (2015-16)

Il 26 settembre 2015 la Roma affrontò alle 18.00 in casa il Carpi, finì con un rotondo 5-1. La Roma di Rudi Garcia era ai suoi ultimi squilli ed era così composta: De Sanctis; Maicon, Manolas, De Rossi, Digne; Pjanic, Keita (dal 20' s.t. Vainqueur), Nainggolan; Gervinho, Dzeko (dal 1' s.t. Totti, dal 10' s.t. Iturbe), Salah. In panchina sedevano Lobont, Pop, Gyomber, Castan, Torosidis, Emerson, Uçan, Di Livio, Ponce Il Carpi si presentava così: Brkic; Zaccardo, Romagnoli (dal 1' s.t. Di Gaudio), Gagliolo; Letizia, Cofie, Bianco, Fedele (dal 10' s.t. Lazzari), Gabriel Silva; Matos, Borriello (dal 27' s.t. Lasagna). A disposizione: Belec, Liotti, Wallace, Gino, Bubnjic, Pasciuti, Martinho, Inguez. Allenatore: Fabrizio Castori. Arbitro: Irrati di Pistoia. Le reti furono di Manolas al 24', Pjanic al 28', Gervinho al 31', Borriello al 34' ; Salah 50', Digne al 68'.

  

3. Roma-Treviso (2005-06)

Era il 7 maggio 2006, si giocava alle ore 15.00 e segnò il gol decisivo Damiano Tommasi. La Roma giocò così: Doni; Panucci, Kuffour, Bovo, Cufrè; De Rossi, Kharja; Alvarez (29' st Rosi), Taddei (44' st Greco), Tommasi; Okaka (22' st Nonda). (1 Curci, 38 Magliocchetti, 34 Marsili, 26 Cerci). Allenatore: Spalletti. Il Treviso rispondeva con: Zancopè; Valdez, Viali, Gustavo, Giuliatto; A. Filippini (22' st Russotto), De Martino, Baseggio (13' st Vascak), E. Filippini; Borriello, Reginaldo (29' Beghetto). (13 Lorenzini, 8 Muntasser, 24 Dossena, 26 Acquafresca). Allenatore Diego Bortoluzzi. L'arbitro era Rosetti di Torino 

       

4. Roma-Frosinone (2015-16)

Col Frosinone finì 3-1. Le reti: 18' Nainggolan, al 24' D. Ciofani, 48' El Shaarawy, 84' Pjanic. Era la Roma dello Spalletti-bis, che si rialzava dopo una difficile chiusura del ciclo-Garcia. I romanisti scesero in campo col modulo 3-4-2-1 con Szczesny; Manolas, De Rossi, Zukanovic (dal 29' st Maicon); Rudiger, Pjanic, Keita, El Shaarawy; Salah (dal 38' st Vainqueur), Nainggolan; Dzeko (dal 15' st Totti). A disposizione c'erano Lobont, De Sanctis, Castan, Emerson, Gyomber, Uçan e Sadiq. Allenatore, Luciano Spalletti. Il Frosinone di Roberto Stellone schierava: Leali; Rosi (dal 45' st M. Ciofani) , Ajeti, Blanchard, Pavlovic; Chibsah (dal 31' st Gucher), Sammarco, Frara (dal 31' st Paganini); Soddimo, D. Ciofani, Dionisi. In panchina Zappino, Bardi, Russo, Diakite, Bertoncini. Ad arbitrare il signor Guida di Torre Annunziata.

  

5. Roma-Benevento (2017-18)

La partita di stasera contro il Benevento, vista la condizione di classifica dei sanniti, sarà probabilmente un altro "unico". Ecco un po' di curiosità sulla partita.