La Roma esce da Reggio Emilia con una sconfitta inspiegabile, come hanno detto Dzeko e Fonseca, i due leader, uno in campo, l'altro in panchina, di una squadra che non è sembrata nemmeno imparentata con quella che ha pareggiato nel derby e avrebbe meritato tre punti. Dal Mapei indenne la Roma è uscita a quanto pare solo sul versante delle condizioni fisiche dei suoi giocatori e di questi tempi è pure qualcosa: nessun problema fisico preoccupante - per quanto filtra - per Jordan Veretout che ha lasciato il campo al 36' del secondo tempo toccandosi la coscia sinistra visibilmente affaticato e ha consentito così a Villar di esordire in Serie A nel finale di partita. Domani verrano valutate ulteriormente le condizioni del francese. Sostituzione certamente per scelta tecnica anche per Davide Santon.

Giornata libera per la squadra oggi, poi da domani, quando si riprenderanno i lavori a Trigoria, si inizierà a pensare al Bologna. Mancherà Pellegrini che sarà fermato dal giudice sportivo in settimana (era diffidato ed aveva rimediato già il giallo della squalifica prima di essere espulso). Restano in diffida Veretout e Dzeko, graziati dal facile cartellino del signor Pairetto. In vista del Bologna Fonseca oltre agli infortunati da recuperare valuterà anche Villar e Perez, che hanno esordito in una serata storta.