La Roma vola in borsa. Il titolo della società ha avuto un'impennata vertiginosa appena 30 minuti dopo l'apertura dei mercati registrando un + 7% che ha portato il valore a 0,705 e con le azioni che hanno fatto segnare un +4,4% a 0,686 euro per azione, ai massimi dal dicembre 2017 (in cui chiuse a 0,699 euro per azione). Più tardi, poi, una normalizzazione dovuta ad una perdita del 4%. Rimangono alti anche i volumi con 6,5 milioni di azioni scambiate su una media di 1,8 milioni negli ultimi tre mesi.

Tutto ciò è avvenuto a seguito del comunicato di questa notte richiesto dalla Consob in cui viene confermata la trattativa tra James Pallotta e Dan Friedkin per la cessione del club da Boston a Houston, escludendo però che l'affare sia concluso. "Non è stato ancora formalizzato alcun accordo definitivo per la cessione" recita la nota, che invita alla prudenza, ma in borsa a quanto pare sanno già in che direzione andare.