Pochi gol, ma pesanti. Diego Perotti non passerà alla storia come un prolifico goleador, ma le volte in cui ha segnato è risultato spesso decisivo per vincere la partita. Dei 29 gol messi a segno in tutte le competizioni dal "Monito" con la maglia della Roma dal 2016 a oggi, ben 9 sono valse una vittoria per i colori giallorossi. Quasi uno su tre

Si comincia con Roma-Sampdoria, stagione 2015-2016. Perotti è da poco sbarcato a Roma e trova il suo primo gol in giallorosso al 50' della sfida con i blucerchiati, raddoppiando la rete di Florenzi. Un gol decisivo per la vittoria finale, considerando che poco dopo la Samp accorcerà le distanze con un'autorete di Pjanic. 

Terminata la stagione d'esordio, l'anno successivo Perotti comincia da dove aveva terminato: alla prima giornata contro l'Udinese segna il gol che sblocca il risultato e che porterà al definitivo 4-0. Così come contro il Pescara, quando segna il 3-1 che risulterà determinante per i 3 punti considerato il gol del 3-2 segnato dagli abruzzesi nel finale.

Ma l'ultimo gol della stagione 2016/2017 è quello più importante. 27 maggio, si gioca Roma-Genoa, l'ultima partita di Totti. La Roma ha bisogno di una vittoria per conquistare la qualificazione in Champions League e poter salutare la sua leggenda in un clima di festa, ma al 90' è ancora 2-2. Sfruttando una sponda di Dzeko, Perotti riceve al limite dell'area piccola e col mancino scarica in porta il gol che vale il secondo posto in campionato.

Di gol vittoria ne arrivano altri anche nella stagione successiva, quella 2017/2018. Contro il Crotone firma il rigore che sancisce l'1-0 finale, lo stesso risultato che determinerà con un colpo di testa contro il Qarabag, nella sfida dei gironi di quella che sarà una magnifica avventura in Champions League.

Dall'addio di Totti a quello di De Rossi. Siamo nel maggio 2019 e c'è Roma-Parma. Passati in vantaggio nel primo tempo, i giallorossi subiscono il più classico dei gol dell'ex da Gervinho che firma l'1-1 a 5 minuti dal termine. Si entra così in "zona-Perotti", con buona pace di Cesarini: El Monito sfrutta un cross dalla destra di Under e di testa insacca, regalando il successo agli uomini di Ranieri.

Quest'anno sono già due i gol decisivi siglati da Perotti. Prima il rigore del 1-2 segnato a Verona, poi quello del 2-1 insaccato domenica scorsa contro la Spal. Diego Perotti, pochi gol ma buoni.