Non c'è due senza tre, almeno questa sembra essere la speranza dei tifosi romanisti dopo i successi contro Milan e Udinese. Domani alle ore 15 l'Olimpico è pronto a riaprire le sue porte per ospitare l'atteso big-match con il Napoli, una sfida in cui gli uomini di mister Fonseca saranno chiamati nuovamente a gettare il cuore oltre i tanti ostacoli di questo periodo. Lo sanno i tanti romanisti che, dopo aver gioito con forza assistendo al vittorioso impegno della Dacia Arena, sono alle prese con l'ennesimo conto alla rovescia della vigilia. Altri, invece, hanno ancora a disposizione oltre ventiquattro ore per assicurarsi un tagliando e prendere così parte all'evento.

Esaurita in fase di abbonamenti la Curva Sud Centrale, nelle scorse settimane è stato raggiunto il sold-out anche in Laterale. L'obiettivo di queste ultime ore è quello di centrare le 40mila presenze, un dato inferiore rispetto al match con il Milan influenzato però da diversi fattori. Su tutti la scelta di disputare la sfida in un orario alquanto proibitivo, complice il giorno lavorativo.

In secondo luogo, invece, la decisione di escludere dalla vendita tutti i residenti in Campania – romanisti inclusi – come confermato nella determinazione 44 dell'Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive che in quella precedente aveva rimandato la valutazione al Comitato di Analisi. Niente trasferta a Roma per la tifoseria napoletana residente in Campania, così come per i tanti cuori giallorossi che battono con forza a sud della Capitale. Quello che un tempo era stato ribattezzato come il Derby del Sole è da ormai diversi anni un appuntamento capace di produrre ampi spazi vuoti tra gli spalti.

Considerando infatti gli ultimi cinque precedenti disputati all'Olimpico, il dato più elevato in materia di spettatori è rintracciabile nei poco meno di 38mila che presero parte alla sfida andata in scena nel marzo del 2017. Ultima chiamata quindi per chi fosse interessato ad unirsi alle fila giallorossa, con la vendita destinata a concludersi a ridosso del fischio d'inizio. Presso gli AS Roma Store, online, tramite Call Center o nel Ticket Office di Viale delle Olimpiadi: queste le modalità per ottenere un tagliando nei settori a disposizione. Si va dai 40 euro per un posto in Curva Nord ai 50 dei Distinti Sud (disponibilità bassa) e fino alle Tribune Tevere (da 75 a 95 euro) e Monte Mario (da 105 a 115 euro).

Come avvenuto in tutte le partite casalinghe disputate in questo primo spezzone di stagione, i Distinti compresi tra Curva Nord e Tribuna Tevere resteranno chiusi a causa del difficilmente raggiungibile tutto esaurito nei Distinti Sud. Vigilia di Roma-Napoli ma non solo perché, a partire dalla mattinata di mercoledì, centinaia di romanisti si sono assicurati un tagliando per la trasferta di Parma in programma domenica 10 novembre alle ore 18. Biglietti per il settore dedicato del Tardini (capienza 3.800 posti) che possono essere acquistati nei soli centri Ticketone abilitati al costo di 35 euro con riduzione a 10 euro per tutti i nati dal 1 gennaio del 2006 in poi.

Tra il big-match casalingo con il Napoli e l'impegno esterno in casa del Parma, c'è però la seconda trasferta europea ormai alle porte. Giovedì saranno in oltre 1.200 ad accompagnare la Roma a Moenchengladbach per provare a vendicare il beffardo pareggio della gara andata in scena all'Olimpico. Settori 6 e 7 del Borussia Park in cui saranno ben in vista i colori più belli che esistono, con i presenti che saranno chiamati ad alzare i decibel per contrastare la tifoseria di casa forte dei numeri ma non della qualità di una tifoseria che anche ad Udine ha saputo dominare gli avversari nel gioco degli spalti. Domani all'Olimpico per spingere la squadra al successo, poi sarà tempo di viaggiare insieme e sarà bellissimo.