Due turni di squalifica per Paulo Fonseca: è questa la decisione del Giudice Sportivo dopo le proteste del tecnico portoghese alla fine di Roma-Cagliari. Il tecnico, dopo il triplice fischio, si è avvicinato per protestare con l'arbitro Massa: quando il fischietto gli ha sventolato il cartellino rosso si è rivolto all'arbitro "con fare minaccioso minaccioso e aggressivo urlando diverse volte una frase irrispettosa", come si legge nelle motivazioni della sentenza. L'allenatore, che dovrà pagare anche un'ammenda di 10mila euro, non sarà in panchina nelle sfide contro Sampdoria e Milan.

Nessuna stangata invece per il preparatore atletico Nuno Romano che nel parapiglia scoppiato all'Olimpico ha applaudito ironicamente Massa avvicinandosi con fare minaccioso. Per lui la Roma pagherà una multa di 15mila euro perché il club "ha consentito al preparatore atletico non tesserato di accedere sul recinto di gioco".