Non tanti lo avranno notato, ma la maglia indossata ieri dalla Roma contro il Wolfsberger aveva un dettaglio diverso rispetto a quella indossata nella prima gara di Europa League contro l'Istanbul Basaksheir, quando il terzo kit ha fatto il suo esordio: nella filigrana della casacca è stato riprodotto solo il simbolo del lupetto, mentre è sparito l'acronimo "ASR".

La motivazione di questa modifica risiede nel regolamento Uefa sulle divise di gioco che vieta la riproduzioni di più di due loghi sulla stessa maglia. Nella prima versione del kit prodotto dalla Nike ce n'erano tre: il logo della Roma sul petto, il lupetto e la scritta "ASR" nella filigrana della maglia. La maglia indossata contro il Basaksehir era quindi non conforme alle regole europee e i giallorossi sono corsi ai ripari nella sfida di ieri sera.

Un restrizione che avrà effetto solo in ambito europeo perché la prima versione ideata da Nike potrà essere usata regolarmente in Serie A. E non ci saranno ripercussioni nemmeno in ambito commerciale dove continuerà ad essere venduta la casacca con la filigrana di entrambi i loghi. 

Il dettaglio della prima versione della maglia utilizzata contro il Basaksheir @LaPresse