Ovunque sarai, saranno. Questo il concetto espresso dai romanisti per ribadire, se mai ce ne fosse il bisogno, quanto sia grande la voglia di Roma. «Lo sai che io ci sono, lo sai che ci sarò in ogni momento», intonano da alcune settimane riprendendo un'aria in voga in una capitale lontana dagli occhi ma non dal cuore. Quel momento ha una data e un luogo ben precisi: lo stadio Renato Dall'Ara di Bologna. Domani alle ore 15 l'impianto bolognese riceverà la visita non solo dell'undici giallorosso, ma soprattutto di oltre 3mila romanisti alle prese con il conto alla rovescia tipico di un nuovo esordio. Prima trasferta stagionale alle porte, per la gioia di chi è riuscito a sottoscrivere un biglietto nonostante le troppe problematiche.

Ad oltre quattro mesi di distanza sarà ancora una volta l'Emilia Romagna la destinazione della tifoseria giallorossa, con l'ultimo precedente ufficiale datato lo scorso 18 maggio nello 0-0 del Mapei Stadium contro il Sassuolo. Da Reggio Emilia a Bologna e in mezzo una lunga estate di notizie e smentite, acquisti e cessioni, sorteggi e quattro gare interne disputate consecutivamente a partire dall'esordio in campionato con il Genoa. Dopo mesi di trepidante attesa eccola finalmente la vigilia della prima trasferta. Tanto il desiderio di poter portare nuovamente i nostri colori in giro per l'Italia, quanto quello di vendicare la cocente sconfitta di Bologna di un anno fa. Anche allora furono in 3mila ad accompagnare gli allora uomini di Eusebio Di Francesco, l'augurio è quello di assistere ad uno spettacolo sugli spalti e – soprattutto – sul manto verde di gioco. Cancelli del Renato Dall'Ara di Bologna che, come annunciato dalla società emiliana tramite il sito ufficiale, saranno aperti alle ore 13 circa per consentire l'afflusso delle due tifoserie.

Settore ospiti che, come di consueto, sarà situato nei pressi di Via Menabue (laterale di Via Porrettana), con la zona adibita a parcheggio dei mezzi privati posta proprio lungo Via Porrettana e fino a Via Don L. Sturzo. In più di tremila, considerando anche i diversi romanisti che popoleranno gli altri settori adiacenti la Curva Ospiti, sono così pronti per intraprendere e macinare i primi chilometri di una lunga stagione. Lo faranno sapendo di aver fatto registrare il sold-out nel giro di pochi giorni, con la vendita che terminerà ufficialmente nella serata odierna nonostante l'assenza di posti nello spicchio dedicato. Bologna ma non solo perché, parallelamente, proseguono le vendite per l'impegno casalingo contro l'Atalanta e per la trasferta europea con il Wolfsberger.

Mercoledì alle ore 19 presso lo stadio Olimpico andrà difatti in scena il turno infrasettimanale con i bergamaschi, una sfida per la quale è stato raggiunto il tutto esaurito in Curva Sud Laterale che si aggiunge così a quello di Curva Sud Centrale registrato in fase di abbonamenti. Restano così a disposizione i settori: Distinti Sud, Curva Nord e le Tribune Tevere e Monte Mario, con i Distinti Nord che saranno resi disponibili solo in caso di sold-out in Distinti Sud. Incontro che, come annunciato dalla tifoseria atalantina, non richiederà il possesso di tessere di fidelizzazione per il settore ospiti consentendo così a molti sostenitori della Dea di tornare all'Olimpico a distanza di oltre dieci anni. Passando infine alla trasferta di Graz, esordio esterno in campo europeo, nel pomeriggio di ieri ha preso il via la seconda fase di vendita per il settore ospiti dedicato ai possessori di almeno un abbonamento stagionale.
Una fase che terminerà alle 9.59 di lunedì, con la possibilità di ottenere uno dei restanti duecento voucher (venduti circa 700) sul sito ufficiale del club al prezzo di 45 euro (più spese di commissione), con il ritiro del tagliando previsto presso il Roma Store di Piazza Colonna.