Rosalia Pipitone, portiere della Roma Femminile, ha rilasciato un'intervista a Roma Tv in vista dell'inizio della nuova stagione. 

Sul mondiale con l'Italia

"L'esperienza del Mondiale mi ha lasciato tante cose, si è realizzato un sogno, ho trovato un gruppo e persone con la quale ho condiviso un'esperienza magnifica. Mi ha lasciato la consapevolezza che nella vita nonostante i problemi e le difficoltà può succedere qualcosa di meraviglioso. Mi ha insegnato che non bisogna mai mollare e mai dire mai nella vita. Bisogna ripartire dall'ultima cosa che si è fatta, dalle persone che ci hanno seguito, dai media che ci hanno supportato per tutto il Mondiale, bisogna continuare a lavorare come si è fatto soprattutto negli ultimi due anni".

Sul Tre Fontane

"In casa nostra, al Tre Fontane con il popolo giallorosso, sentiamo sempre il calore, abbiamo una forza e un aiuto in più in campo. La partita con il Psg è stata una tappa fondamentale per poter iniziare il campionato in un certo modo. Queste sono partite che servono a crescere tanto, per cercare di migliorare nei punti deboli e che aiutano ad avere la consapevolezza della propria forza".

I nuovi acquisti

"Le nostre nuove giocatrici si sono inserite benissimo, si sono amalgamate subito con il gruppo. Per me è una cosa fondamentale essere un gruppo unito e loro sono giocatrici di un certo livello con una qualità molto alta. Camelia Ceasar mi ha colpito molto. A livello umano è una persona splendida, buona e disponibile. A livello calcistico per me un giorno sarà uno dei migliori portieri d'Italia".

Sull'inizio della stagione

"Finalmente scendiamo in campo, siamo prontissime per iniziare questa nuova avventura. Il Milan ha cambiato molto, è una squadra che ha determinati valori e giocatrici, mi aspetto una partita combattuta e tosta, è la prima del campionato quindi sarà un'incognita. Valentina Giacinti è un attaccante temibile, dovremo cercare di contenere la sua velocità cercando di non lasciarla troppo sola in area di rigore.
È il mio secondo anno con la Roma e le mie aspettative sono molto alte, anche per questo la scelta di lasciare la Nazionale, per poter concentrare tutte le mie forze sulla Roma e cercare di arrivare più in alto possibile e vincere qualcosa".

In vista dell'inizio della stagione, Rosalia Pipitone, portiere della Roma Femminile, è stata intervistata da Roma Tv per la rubrica Women's Weekly, che andrà in onda in versione integrale questa sera alle 19.30. Questa un'anticipazione dell'intervista :"In casa nostra, a Roma, al Tre Fontane, col nostro popolo sentiamo il calore, una forza in più, un aiuto in più in campo. La partita col PSG è stata una tappa fondamentale per iniziare in un certo modo, sono partite che servono a crescere tanto, cercare di migliorare nei punti deboli e aiutano anche ad avere la consapevolezza della propria forza".

di: La Redazione