Leonardo Spinazzola è tornato a parlare ai microfoni di Roma TV in vista della sua presentazione lunedì 15 luglio a Trigoria. Il terzino ha parlato del suo passato e del futuro che spera di ottenere a Roma, soprattutto insieme a Florenzi e Pellegrini. Di seguito le sue parole.

La maglia numero 37: "Da quando sono all'Atalanta ho il 37 perché non erano disponibili il 7 e il 17 e quindi mi è andata bene e mi ha portato fortuna".

Lo stadio e i tifosi giallorossi: "Non serve quella partita per ricordarsi quanto il tifo giallorosso sia importante per questa squadra perché già con l'Atalanta vedere tutte quelle bandiere prima della partita è stato emozionante".

In squadra con lui ci sono sei azzurri: "Conosco Pellegrini e Florenzi  con cui condivido la Nazionale ormai da due anni. Conosco il valore dei giocatori e delle persone, li ho visti in allenamento. Con Pellegrini sono andato in vacanza insieme quindi siamo molto legati. Questo sarà lo zoccolo duro del gruppo".

Dodici presenze nella stagione 2018/19: "Sono molto felice della stagione passata l'anno scorso con la Juventus perché sono andato oltre le mie aspettative. Il primo anno in bianconero ho subìto il diverso spessore della squadra, la pressione di vincere sempre, un'altra mentalità, ed è stato tutto difficile. In più ho avuto l'infortunio e per me è stata tutta una rincorsa su tutto. Sono migliorato tanto".

Ventisei anni: "Stavo crescendo e mi ha fermato questo infortunio, però mi ha fatto crescere molto nella mentalità. Poi stando alla Juventus ho visto la mentalità vincente, i giocatori campioni fuori e dentro al campo e quindi penso di essere nell'età giusta per dare il mio meglio".