L'Azienda per il Turismo di Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena, Trentino Marketing e il Comune di Pinzolo avendo appreso della cancellazione del ritiro estivo dalla Roma a Pinzolo, in programma dal 29 giugno al 7 luglio, hanno pubblicato un comunicato ufficiale per esprimere il proprio disappunto. Di seguito tutte le dichiarazioni.

Tullio Serafini, presidente dell'ApT: "Prendendo atto di questa decisione, seppur decisamente tardiva, ci sentiamo tutelati da un contratto ben definito, continueremo a sostenere e lavorare a fianco degli operatori del nostro territorio. Ci siamo immediatamente attivati per rinforzare la comunicazione e la promozione della prossima settimana garantendo a tutti gli ospiti vantaggi particolari".

Roberto Failoni, assessore allo sport turismo e artigianato della Provincia autonoma di Trento: "Ci dispiace amaramente della situazione. La Rendena aveva fatto i miracoli per prepararsi al meglio sia nei confronti della squadra che dei tifosi anche in considerazione dell'importanza di AS Roma. Oggi l'impegno va riversato nei confronti dei tifosi che decideranno comunque di soggiornare a Pinzolo durante la prossima settimana, proponendo iniziative a cui il territorio sta già lavorando".

Maurizio Rossini, CEO di Trentino Marketing: "Essere destinazioni sportive porta a rischi che non sono legati alla nostra capacità di accoglienza ed organizzazione, da sempre apprezzata dai club più importanti. L'intera comunità di Pinzolo era pronta a dare il meglio di sé, come ha sempre fatto. Questa, si sa, è terra di sport e meta di vacanze. Due aspetti che qui sono intimamente legati. La decisione di AS Roma la ritengo grave e non rispettosa della grande disponibilità della Rendena e del Trentino. C'è un accordo che andava onorato in altro modo".

Michele Cereghini, sindaco di Pinzolo: "Sono deluso per come si è arrivati a questa decisione. La scelta tecnica si poteva fare tempo fa e, anche se con tifosi della Roma il rapporto è sempre stato eccellente, ora gli operatori del territorio si trovano in grossa difficoltà. Spero che gli amici romani vorranno venire ugualmente, la località è pronta con offerte di vacanze estive d'eccellenza. La Val Rendena continuerà sempre ad ospitare squadre sportive, campionesse e campioni. Solo in estate ci saranno le nazionali di basket e skiroll e, sulla scia del successo della nostra nazionale anche un'importante squadra di calcio femminile".