Tutti in fila per omaggiare Daniele De Rossi. Lo stadio Olimpico è pronto ad indossare il suo abito più bello in occasione della sfida contro il Parma in programma domenica 26 maggio (orario da confermare). Una partita che, dal momento dell'improvvisa e dolorosa notizia della decisione della società di non rinnovare il contratto del numero sedici e capitano, è stata letteralmente presa d'assalto con il tutto esaurito registrato in tutti i settori già nella giornata di ieri.

Un sold-out a cui, complice l'assenza di profili di rischio e dopo aver valutato tale ipotesi con le istituzioni preposte in materia di ordine pubblico, ha fatto immediatamente seguito l'apertura dei Distinti Nord Ovest in favore della tifoseria romanista. Lo spicchio compreso tra Curva Nord e Tribuna Monte Mario, solitamente dedicato ai tifosi ospiti, vedrà difatti la presenza esclusiva dei colori giallorossi.
Una scelta, quella di spostare i sostenitori del Parma in una porzione di Tribuna Monte Mario, che in passato aveva caratterizzato anche l'indimenticabile giornata dell'addio al calcio giocato di Francesco Totti. Una vendita, quella per i Distinti Nord Ovest, che ha preso il via alle ore 15 di ieri dopo la nota pubblicata dal club e che potrebbe concludersi già nel corso delle prossime ore. Presso gli AS Roma Store, tramite Call Canter e sul sito ufficiale: questi i punti vendita con l'esclusione, rispetto alle canoniche modalità, dei centri del circuito Vivaticket.

A nove giorni dall'attesa sfida pronta a paralizzare una città in un lungo abbraccio nei confronti di un figlio di Roma, l'Olimpico ha fatto così non solo registrare il "primo" tutto esaurito ma è stato anche teatro di uno spostamento della tifoseria ospite per aumentare ulteriormente la presenza romanista. Si viaggia così verso un sold-out definitivo, considerando anche i pochi posti ancora a disposizione nei ben più onerosi settori Premium (Tribuna Onore, Legends, 1927, Palchi e 1927 Players Zone). Un tutto esaurito in occasione di Roma-Parma a distanza di diciotto anni dall'inimitabile pomeriggio del 17 giugno 2001. Poco meno di due decenni or sono per festeggiare un tricolore che mai fu più meritato, tra poco meno di dieci giorni per un arrivederci sofferto che bagnerà il manto verde con le lacrime dei presenti. Roma-Parma sarà così la sfida di questa stagione con il numero più elevato di spettatori tra campionato e coppe, superando così il dato degli oltre 59mila registrato per il match del girone iniziale di Champions League contro il Real Madrid. Un dato fortemente inferiore a quello di diciotto anni or sono, complice i recenti lavori di restyling dell'Olimpico e la presenza - in quell'indimenticabile e soleggiato pomeriggio di inizio millennio - di centinaia e centinaia (eufemismo) di tifosi sprovvisti di tagliando.

Decine di migliaia di romanisti, tra abbonati e paganti, non sono ancora pronti a salutare Daniele De Rossi e mai lo saranno eppure, nonostante la delusione di questi giorni, si posizioneranno regolarmente al loro posto per una gara diversa per gente speciale. Per capitani speciali. Roma-Parma ma non solo perché, alle ore 19 di oggi, calerà il sipario sulla vendita per il settore ospiti del Mapei Stadium di Reggio Emilia dove, alle 20.30 di domani, andrà in scena l'ultima trasferta di questa lunga stagione. Nuove centinaia di chilometri da macinare per almeno 3mila romanisti che, in occasione della sfida in casa del Sassuolo, prenderanno posto in Tribuna Nord per spingere gli uomini di mister Ranieri al successo.

Ultime ore quindi a disposizione per chi fosse interessato a portare i colori più belli nel settore dedicato, per una disponibilità residua inferiore ai 2mila biglietti ancora acquistabili al prezzo di 40 euro (+ 6, 20 di diritti di prevendita) presso i centri Vivaticket abilitati e senza l'obbligo di presentare una tessera di fidelizzazione. Vigilia di Sassuolo-Roma, ancora una giornata di attesa prima di assistere ad un nuovo viaggio della tifoseria romanista .