La Roma ricorda la vittoria nella semifinale di ritorno di Coppa Uefa contro il Brondby, avvenuta esattamente 28 anni fa, il 24/4/1991, che ha permesso ai giallorossi di accedere alla finale della competizione europea, poi persa contro l'Inter. Dopo una partita di andata terminata 0-0 in terra danese, i romanisti si trovano in una situazione abbastanza agevole; basta una vittoria in casa contro una squadra tutt'altro che temibile rispetto alle compagini precedentemente affrontate nel corso della competizione (Benfica, Valencia, Bordeaux e Anderlecht).

La partita invece, come spesso accade in queste situazioni, si rivela tutt'altro che semplice: dopo il gol del vantaggio di Ruggiero Rizzitelli, una sfortunata autorete di Sebino Nela consegna il pareggio insperato al Brondby che in caso di 1-1 accederebbe clamorosamente in finale. Al minuto 87, quando ormai tutte le speranze sembravano svanire, ci pensa Rudy Voeller con una zampata vincente a regalare la vittoria ai giallorossi facendo esplodere l' urlo dell'Olimpico.