Patrik Schick si carica in vista di Roma-Udinese parlando con il suo mental coach. L'attaccante ceco, a partire dallo scorso gennaio, si è affida ai servizi del connazionale Jan Mühlfeit che questa sera ha postato uno scatto della loro video-chiamata.

Mühlfeit è un ex agente dei servizi segreti cecoslovacchi e per anni è stato ai vertici di Microsoft in Europa. Recentemente si è dedicato all'attività di mental coaching gestendo le carriere di diversi sportivi cechi oltre. Nel suo best seller The positive leader ha spiegato l'importanza della resistenza mentale per raggiungere i propri obiettivi: "Si tratta della capacità di ottenere prestazioni ottimali anche in condizioni di difficoltà, mantenendo lo stato di FLOW, la massima espressione del proprio talento. Fondamentale per questo è la consapevolezza di noi stessi, è quella che stimola i pensieri che poi ci influenzano".