Il mercato

Calciomercato Roma: Wijnaldum imbarcato, Belotti al check-in

Il punto. L’arrivo, in prestito con diritto di riscatto, dell’olandese previsto tra stasera e domani mattina. Shomurodov è in uscita: come va, sbarca il Gallo

Andrea Belotti con la maglia del Torino

Andrea Belotti con la maglia del Torino

04 Agosto 2022 - 07:00

Non è finita. La calda e orgasmica estate della Roma e dei suoi tifosi, prenota altri sogni. Dopo aver di fatto chiuso l’acquisto di Georginio Wijnaldum, in rampa di arrivo c’è pure Andrea Belotti, pronto a sbarcare da queste parti appena Shomurodov saluterà, per andare a coprire il ruolo di vice Abraham e completare ulteriormente una rosa decisamente più forte e profonda di quella della prima stagione vissuta con Mou al comando. Una rosa che legittima sogni.

Già entro questo fine settimana i due giocatori si presenteranno a Trigoria per mettersi a disposizione dello Special One. Il primo sarà il centrocampista olandese. I chiari segnali arrivati nella notte tra martedì e mercoledì, ieri sono stati ulteriormente ribaditi da una valanga di conferme dirette e indirette. L’affare è stato chiuso sulla base di un prestito con un diritto di riscatto che varia, secondo le fonti, da un minimo di sei milioni a un massimo di dieci. Il diritto, per quello che risulta a noi, dovrebbe trasformarsi in obbligo nel momento in cui la nostra Roma dovesse qualificarsi per la Champions League, cosa ovviamente che ci auguriamo tutti, ricordando che l’obiettivo primi quattro posti comprende pure il primo. Il giocatore firmerà un contratto che, dalla parte della Roma, gli garantirà una cifra di quattro milioni e settecentomila euro, al lordo oltre otto e mezzo, cifra però che, nel caso di acquisto del cartellino dopo dodici mesi, farebbe scattare quel decreto crescita che diminuirebbe tutto il cucuzzaro a sei milioni e mezzo lordi a stagione (ovviamente con un prolugamento del legame almeno per altre due stagioni). Il resto del faraonico contratto che un anno fa gli garantì il sempre generoso emiro, sarà a carico del Psg.

Abbiamo scritto di conferme arrivate nella giornata di ieri. La più concreta è quella relativa ad altre due operazioni di mercato. La prima, praticamente certa, riguarda l’acquisto del centrocampista portoghese Renato Sanches da parte del Psg, il giocatore scelto da Luis Campos per rimpiazzare l’orange vestito di giallorosso. La seconda, molto vicina a diventare ufficiale, è il trasferimento di Veretout al Marsiglia per una cifra intorno ai dieci milioni di euro. Ieri sulla questione è intervenuto il presidente dell’Om, Pablo Longoria, che ha confermato l’interesse per Jordan definendolo «un giocatore internazionale di altissimo livello» e difendendolo da una frangia dei tifosi del Marsiglia che ne contestavano l’arrivo a causa di una (brutta) vicenda (da accertare) che coinvolge il suocero del giocatore. Il triangolo dei trasferimenti di fatto si è concluso. Wijnaldum a Parigi sta chiudendo le valigie. Il suo arrivo a Roma è previsto tra questa sera o, al massimo, domani mattina. Le due società stanno stilando i contratti, poi ci sarà la partenza. Le visite mediche ci saranno probabilmente nella giornata di venerdì. Poi le foto classiche, l’incontro con Mou e i nuovi compagni, le prime parole da giocatore della Roma. Infine domenica l’olandese sarà presentato ai sessantamila (e non solo) dell’Olimpico in occasione dell’ultima amichevole (contro lo Shakhtar) precampionato.

E chissà che domenica non possa esserci anche il Gallo Belotti. Tutto dipende dal futuro di Shomurodov. Per l’uzbeko si sta trattando con Bologna e Torino (ci dicono anche una terza squadra ma noi non abbiamo avuto riscontri in tal senso). Se la Roma si accontentasse di lasciar andare il giocatore con la sola formula del prestito, la partenza dell’uzbeko sarebbe stata già concretizzata. Ma nè Torino e nè Bologna (i granata ce li segnalano comunque leggermente favoriti) fino a ieri sera hanno accettato di mettere nero su bianco una formula di acquisto sì di prestito ma con un diritto di riscatto che si trasforma in obbligo al verificarsi di determinate condizioni (gol e presenze). L’affare si può sbloccare da un momento all’altro. A quel punto il Gallo Belotti diventerebbe automaticamente un giocatore della Roma con un contratto biennale (più l’opzione per una terza stagione) da poco meno di tre milioni di euro netti a stagione. Chichirichi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA