LE PAROLE

Aldair: "Al fischio finale col Feyenoord ho abbracciato Conti e Rizzitelli"

"I due sono impazziti, è stata un'emozione bellissima. Ibanez quest'anno è stato molto concentrato. Totti? Non credo che tornerà alla Roma, non mi ha detto nulla"

La Redazione
30 Maggio 2022 - 11:22

La vittoria della Conference League da parte della Roma ha fatto parlare tante persone, chi bene e chi invece male mangiandosi i gomiti e anche altro. Nel primo gruppo rientra a pieno anche Aldair, storico difensore centrale giallorosso, che ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di New Sound Level. Il brasiliano ha parlato sia del trionfo che della sua emozione, fino ad arrivare a Totti a un suo ritorno in società.

Ti aspettavi Roma in festa al primo anno di Mourinho?
"Non me l'aspettavo, anche se è un allenatore vincente secondo me c'erano altre squadre favorite a vincere questa coppa".

Con chi ti sei abbracciato al fischio finale? 
"Avevo tutti intorno lì in tribuna, ho abbracciato prima di tutti Bruno Conti e Rizzitelli che al fischio finale sono impazziti, è stata un'emozione bellissima".

Cosa serve a questa Roma per il prossimo anno? Si parla di Bremer, ti piace?
"Bremer è un giocatore molto interessante, se ne parla bene già da qualche anno, è un giocatore che seguo da qualche tempo, sin da quando giocava in Brasile. Sarebbe un acquisto importante perché conosce bene il calcio italiano e ha un grande potenziale".

Come valuti la stagione di un altro brasiliano della Roma, Ibanez? 
"È stato molto concentrato quest'anno, in finale dalla parte sua non è passato nessuno e sono stato molto contento della partita che ha fatto, è un giocatore affidabile su cui si può contare per la prossima stagione".

È vicino il ritorno di Totti alla Roma?
"Non credo che Totti tornerà alla Roma, siamo andati a Tirana insieme e non mi ha mai parlato di nulla, solitamente mi parla delle cose. Lavoriamo insieme su alcuni calciatori in Brasile, credo che in questo momento non ci sia nulla. È quello che vogliono tutti i tifosi della Roma, compreso il sottoscritto, ma credo che in questo momento Francesco sia impegnato su altro".

Una battuta in conclusione su Vinicius che ha deciso la finale di Champions
"Sono contento per Vinicius perché ha fatto una grande stagione con un allenatore che l'ha fatto giocare molto. In questo momento Tite ha spostato Neymar a centrocampo e giocano tutti e due titolari, Neymar non può rimanere fuori".

© RIPRODUZIONE RISERVATA