Cercasi soldi. E in tempo di mercato, la logica dice che il cash può arrivare dalla cessione di qualche giocatore. Sia che stia nell'attuale rosa, sia che vesta un'altra maglia con la formula del prestito, magari arricchita da un diritto di riscatto. La Roma, nel primo e nel secondo caso, ci sta provando, avendo come obiettivo quello di incassare il cash necessario (comprendendo anche il risparmio sul monte ingaggi) per provare a mettere a segno un terzo colpo in questa finestra di mercato, il francese Kamara del Marsiglia il principale sospettato. Tra i giocatori in rosa, anche se ora impegnato in coppa d'Africa, l'indiziato numero uno, dopo le partenze di Villar, Borja Mayoral, Calafiori (e Reynolds), a salutare Trigoria, è Diawara. Mou ha fatto capire molto bene di non apprezzare troppo le qualità del guineano, privarsi del centrocampista, insomma, non sarebbe un problema. Per Diawara nei giorni scorsi è tornato a farsi vivo il Valencia. Il club spagnolo aveva provato a prenderlo anche l'estate scorsa, ma non si concretizzarono mai le condizioni per una cessione, soprattutto perché il giocatore disse di volersi giocare le sue chance con Mou.

Chance che non ha avuto e che adesso potrebbero portare alla definizione della sua partenza. In Spagna garantiscono che la trattativa sia piuttosto avanti. A noi, invece, risulta che sì è vero i due club stanno parlando, ma anche che non c'è un accordo perché il Valencia lo vuole in prestito secco, mentre la Roma ha chiesto che venga inserita una clausola di riscatto a una decina di milioni che si trasforma in obbligo a determinate condizioni (e pure sulle condizioni non c'è intesa). Oltretutto il procuratore del giocatore non sa ancora nulla. Peraltro non c'è fretta visto che Diawara è impegnato con la sua nazionale e difficilmente tornerà prima della fine del mese. Ci sono poi altri due giocatori che potrebbero portare liquidità (non troppa) a Trigoria. Sono Florenzi e Olsen. Il Milan, infatti, sta ragionando sulla possibilità di acquistare l'ex Capitano giallorosso per il quale c'è un diritto di riscatto fissato a tre milioni. Il club rossonero, soddisfatto del Florenzi post intervento chirurgico, è orientato a dare un milione per il riscatto più un altro legato alla qualificazione Champions (un po' come è accaduto per Dzeko). Alla Roma potrebbe anche stare bene visto che salutando Florenzi avrebbe comunque garantito un risparmio di oltre cinque milioni lordi (tanto costa l'ultimo anno di contratto di Florenzi con la Roma). Olsen, poi, ha un accordo per trasferirsi dallo Sheffield United all'Aston Villa. Non c'è ancora quello tra le due società (ma ci dicono che si troverà). Infine Fazio. Avrebbe detto no all'offerta, sempre che ci sia stata, della Salernitana.