Nonostante siano passati già due giorni da Italia-Svezia, il legittimo sfogo di Daniele De Rossi continua ad essere uno degli argomenti più dibattuti anche all'estero. Invocando a gran voce l'ingresso in campo di attaccanti ("che ca..o entro a fare io, dobbiamo vincere, non pareggiare"), il capitano della Roma ha letteralmente conquistato uno dei migliori allenatore al mondo, Joachim Löw: "Ho letto che non voleva entrare perché serviva un attaccante, è sintomo di grandezza. Mi sarebbe piaciuto che l'Italia venisse in Russia con noi, Penso che sia una cosa triste, però mi congratulo con gli svedesi. Hanno difeso bene. Forse per l'Italia può essere un nuovo inizio. Buffon? Ho grande rispetto per lui, Bonucci e lo stesso De Rossi", si legge sul sito di Sky.