Saranno 12 i romanisti impegnati con le rispettive nazionali in questa sosta, la maggior parte dei quali alle prese con sfide valide per la qualificazione ai mondiali. Ieri Zaniolo e Pellegrini hanno lasciato il ritiro dell'Italia, dove però restano i giallorossi Mancini e Cristante. Il capitano giallorosso ha stretto i denti a Venezia, giocando ancora una volta grazie agli antidolorifici ma ha dato forfait per l'azzurro per non peggiorare la situazione, che andrà monitorata e si spera rientri in vista di Genoa-Roma. Zaniolo, invece, ha accusato un sovraccarico muscolare al polpaccio sinistro. È la seconda chiamata consecutiva del ct Roberto Mancini a cui il numero 22 deve rinunciare (a inizio ottobre aveva accusato un un fastidio al flessore, problema per cui uscì nei minuti finali di Roma-Empoli). Felix risponderà invece per la prima volta alla chiamata del Ghana. Si incrociano i destini di Abraham, Kumbulla e Zalewski nel Girone I verso Qatar 2022. Una volta terminate le sfide internazionali, i calciatori faranno ritorno a Trigoria tutti il giorno successivo al loro ultimo impegno, ma a seconda dei minutaggi giocati e delle loro condizioni sarà poi Mourinho a decidere se farli allenare o meno.

Tutti gli impegni

Cristante e Mancini: dopo il forfait di Pellegrini e Zaniolo, sono solo due i giallorossi che saranno impegnati nella decisiva doppia sfida con Svizzera e Irlanda del nord che decreterà il primo posto nel Girone C delle qualificazioni del mondiale in Qatar del 2022. La prima gara è all'Olimpico il 12 novembre alle 20.45, l'altra a Belfast lunedì 15 novembre sempre alle 20.45. Henrikh Mkhitaryan giocherà contro la Macedonia giovedì 11 novembre alle 18 e contro la Germania domenica 14 alle 18. Due partite per tentare di strappare alla Romania il secondo posto nel Girone J.

Il Portogallo di Rui Patricio incontrerà l'Irlanda in trasferta giovedì 11 novembre alle 20.45, poi domenica 14 alle 20.45 delicato impegno con la Serbia dove si contenderà il primo posto del Gruppo A. Tammy Abraham con l'Inghilterra dovrà sfidare l'Albania di Kumbulla venerdì 12 novembre alle 20.45 e San Marino lunedì 15 alle 20.45 per consolidare la vetta del Girone I. Marash, successivamente, sfiderà l'Andorra lunedì 15 alle 20.45 con la nazionale allenata da Reja. Zalewski, impegnato nel Girone I, lo stesso di Kumbulla e Abraham, affronterà prima l'Andorra e poi l'Ungheria, il primo impegno venerdì 12 alle 20.45 e il secondo lunedì 15 alle 20.45. I polacchi tenteranno di difendere l'attuale secondo posto.

Shomurodov con l'Uzbekistan giocherà lunedì 15 novembre alle 15 un'amichevole contro la Georgia. Il Ghana di Felix giocherà giovedì 11 novembre alle 14 contro l'Etiopia in trasferta e poi domenica 14 alle 20 combatterà per il primo posto del Girone G in casa contro il Sudafrica. Diawara torna in Guinea e incontrerà venerdì 12 novembre alle 17 la Guinea Bissau e il Marocco martedì 16 alle 20. Infine Darboe: il Gambia giocherà il 16 novembre alle 17 un'amichevole contro la Nuova Zelanda. E Bove: il 19enne arrivato dalla Primavera della Roma è stato convocato con l'Italia Under 20. L'11 novembre alle 15 affronterà la Repubblica Ceca allo Stadio Tonino Benelli di Pesaro e il 15 la Romania allo Stadio Enzo Ricci di Sassuolo, due gare valide per il torneo 8 Nazioni.