L'aspetto mentale sta diventando sempre più importante nel calcio, lo sa bene Patrik Schick che ha deciso di affidarsi ad un mental coach. L'attaccante della Roma si affiderà allo specialista ceco Jan Mühlfeit per invertire la rotta della sua avventura nella Capitale. Da quando è approdato all'ombra del Colosseo non è mai riuscito a far vedere le qualità mostrate alla Sampdoria che hanno convinto il club giallorosso a investire su di lui 42 mln.

Come ricordato anche da Di Francesco in conferenza stampa, proprio il peso della cifra investita dalla Roma rappresenterebbe un freno psicologico per la sua definitiva esplosione. La collaborazione è stata annunciata dallo stesso mental coach che ha pubblicato una foto sul suo account Instagram accompagnata da un messaggio: "Non vedo l'ora di iniziare a lavorare sul campo con Patrik".

Chi è Jan Mühlfeit

Nato nel 1962 in Repubblica Ceca, ha passato 22 anni della sua vita ai vertici di Microsoft, il colosso americano dei computer creato da Bill Gates. All'apice della sua carriera è diventato direttore di Microsoft per l'Europa e per anni ha formato team e manager in ruoli apicali dell'azienda. Ha tenuto lezioni nelle più grandi università del mondo tra cui Harvard e Cambridge. Nella sua attività di mental coach assiste personaggi dello sport o del mondo dello spettacolo per aiutarli a tirare fuori il meglio da loro stessi.