Ha preso il via oggi l'iniziativa "Su le maniche" della Roma in collaborazione con la Regione Lazio. In piazza Santa Maria Liberatrice a Testaccio fino alle 18.30 sarà presente un hub vaccinale fruibile senza prenotazione per tutti i cittadini con età superiore ai 12 anni. Come già fatto per l'hub vaccinale aperto nei pressi dello Stadio Olimpico in occasione di Roma-Udinese, i tifosi che aderiranno riceveranno un promo code che darà diritto a uno sconto utilizzabile per l'acquisto di un biglietto di Roma-Bodo/Glimt di giovedì 4 novembre. 

Alla prima tappa erano presenti il presidente della Regione Lazio Zingaretti, l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato, il direttore della Asl Roma 1, Angelo Tanese, e Francesco Pastorella, direttore di Roma Department. "Mi ha colpito molto questo impegno della Roma. Mi ha fatto molto piacere - ha dichiarato Zingaretti - primo per lo spirito di impegno civile che ha di aiutare tutta la comunità e poi perché è molto utile. Nel Lazio abbiamo esattamente bisogno di questo. Abbiamo raggiunto risultati straordinari, siamo sugli Over 18 all'89% ed in queste ore arriveremo al 90% dei vaccinati con doppia dose. Siamo all'83% con gli over 12, ma ci sono ormai delle sacche di incertezza e purtroppo di contrarietà, anche per motivi di timidezza, che vanno trovati ed ai quali bisogna arrivare esattamente con iniziative come queste. Nei quartieri, nei comuni, non dobbiamo aspettare che la gente si vaccini, ma dobbiamo andare a cercare chi si vuole vaccinare. Farlo con il club, in questo caso a Testaccio, con il Roma club di Testaccio ha un grande valore dal punto di vista della iniziativa di passione ed amicizia che c'è anche dentro la campagna vaccinale. Grazie veramente alla Roma, alla ASL Roma 1, alle ASL e agli operatori perché stiamo veramente vedendo quanto il sistema sanitario si trasforma per essere vicino al bisogno delle persone. Fare i camper, avere i volontari ed il personale per le strade è un bellissimo esempio di come siamo uniti per tornare liberi. Il vaccino ci permette di tornare a vivere liberi, di andare allo stadio, al cinema, a teatro, presto anche nelle discoteche, di andare a lavorare, di abbracciare, di baciare, di andarsi a divertire. È l'unico strumento per tornare ad una vita che deve essere migliore di quella che c'era prima e siccome lo possiamo fare bisogna farlo e lo faremo anche grazie ad un contributo come quello della Roma".

Un intervento anche per il direttore del Roma Department Pastorella: "Sentiamo forte la responsabilità di coinvolgere i nostri tifosi in questa campagna. Siamo una piattaforma sociale che può stimolare i nostri tifosi a vaccinarsi, lo facciamo convintamente. Stiamo coinvolgendo i nostri club che stanno rispondendo con entusiasmo. Oggi siamo qui col Roma Club Testaccio. Coinvolgeremo i nostri club che saranno l'anima della nostra città. Il presidente Zingaretti ha riconosciuto il nostro supporto. Continueremo a supportare questa campagna perché ci crediamo e perché siamo a disposizione delle istituzioni".