Sempre o quasi sotto i riflettori, soltanto una volta di lunedì e appena due volte in onda su Sky. Questi in estrema sintesi i dati riguardanti il calendario del girone d'andata della Serie A in chiave Roma, stilato ieri. Si ricomincia dopo la sosta da dove ci si era salutati: ancora di domenica, ancora alle 20.45, sempre su Dazn. Rispetto alle prime due giornate di campionato cambia soltanto l'avversario: sarà il Sassuolo all'Olimpico. Quattro giorni dopo è in programma il debutto nei gironi di Conference, di nuovo in casa, di fronte al Cska Sofia, già affrontato nella scorsa edizione di Europa League. L'alternanza fra domenica e giovedì proseguirà fino al 24 ottobre. Al Bentegodi col Verona il 19 settembre (ma questa volta alle 18), infrasettimanale con l'Udinese nella Capitale, giovedì 23 (in notturna), derby il 26 (alle 18), trasferta in Ucraina contro lo Zorya Luhansk il 30, chiusura casalinga opposti all'Empoli domenica 3 ottobre, ancora alle 18. Ovvero a meno delle canoniche 72 ore di riposo fra l'impegno europeo e quello entro i confini, su cui tanto insisteva (sostanzialmente inascoltato) l'ex tecnico Fonseca.

Dopo il match coi toscani, via alla seconda sosta del torneo. Poi si ricomincia ai soliti ritmi e col botto: in una settimana i giallorossi faranno visita alla Juventus (domenica 17 ottobre alle 20.45), sosterranno un nuovo viaggio in terre lontane giovedì 21 (in Norvegia col Bodo/Glimt) e chiuderanno il mini-tour de force domenica 24 all'Olimpico contro il Napoli, gara prevista alle 18. Un giorno prima del solito il turno infrasettimanale della decima giornata, in programma a Cagliari mercoledì 27, alle 20.45. Ancora domenica sera col Milan, il 31, seguito dal ritorno coi norvegesi in Conference del 4 novembre alle 21. E tanto per accorciare ulteriormente i tempi fra una partita e l'altra, l'impegno successivo sarà a Venezia nel lunch match delle 12.30, il primo diurno del torneo romanista e il primo in onda su Sky. Dopo la terza sosta di A, nuovo trittico domenica sera- giovedì-domenica alle 18: rispettivamente Genoa, Zorya e Torino gli avversari. Si torna al mercoledì (ore 18.30), ancora in trasferta, il 1° dicembre a Bologna, poi sabato contro l'Inter alle 18 all'Olimpico, prima dell'ultima del girone europeo, il 9 a Sofia. Soltanto dopo questa alla Roma sarà concesso il monday night, il 13 con lo Spezia (su Sky), prima delle ultime due giornate d'andata e prenatalizie: a Bergamo sabato 18 (la seconda di giorno, ore 15) e in casa con la Sampdoria, mercoledì 22. Ci sarà tempo per organizzarsi. Fino ad allora testa al Sassuolo, come ribadito in sequenza da Mou e Pinto. In attesa del rientro dei nazionali (14 dopo la cessione di Olsen), lo Special One conta di recuperare anche Smalling.