Rafinha, centrocampista del Bayern Monaco, si è scusato per essersi travestito da attentatore arabo per Halloween, aggiungendo che non intendeva ferire i sentimenti di nessuno. Il suo travestimento era stato pubblicato dall'account ufficiale del club, che aveva diffuso una foto con i giocatori mascherati. Il brasiliano appare vestito con un lungo abito bianco e con la tipica kefiah rossa in testa, stringendo tra le mani un pacco di cartone con sopra la scritta "cautela". 

Il Bayern aveva condiviso la foto, per poi eliminarla

Il travestimento di Rafinha ha scatenato una lunga serie di lamentele e messaggi scandalizzati di persone urtate dalla scelta del brasiliano e soprattutto del Bayern, che ha pubblicato la foto. Il club ha poi dovuto eliminarla e ha ritwittato le scuse del calciatore: "Halloween è la festa della paura con costumi esagerati, non era mia intenzione far arrabbiare nessuno con il mio travestimento o ferire i sentimenti di qualcuno", ha scritto.

Le scuse di Rafinha sui social network