La Uefa aveva aperto un procedimento disciplinare nei confronti di Zlatan Ibrahimovic perché lo svedese era co-proprietario del marchio di scommesse sportive Bethard.com, con sede a Malta. Attraverso un comunicato, il massimo organo calcistico europeo ha fatto sapere che il calciatore è stato sanzionato con 50.000 euro per aver violato gli articoli 12(2)(b) del Regolamento Disciplinare Uefa, per interessi finanziari in una società di scommesse ed è stata emesse una direttiva mirata per per far cessare il rapporto tra Ibrahimovic e l'agenzia di betting. Inoltre, è stato multato, per un cifra pari a 25.000 euro, anche il Milan, squadra di appartenenza del giocatore.