La moglie del presidente dello Spartak Mosca si è dimessa dal Cda del club dopo il mancato arrivo di Paulo Fonseca sulla panchina del club. Lo riporta il portale russo metaratings.ru, secondo cui Zarema Salikhova, coniuge del miliardario russo proprietario del club moscovita Leonid Fedun, avrebbe annunciato le proprie dimissioni dal consiglio di amministrazione della società per un dissidio con il direttore sportivo Dmitry Popov sulla scelta del nuovo allenatore della squadra.

Stando ai media russi, la signora Salikhova avrebbe fortemente caldeggiato la candidatura di Paulo Fonseca come prossimo tecnico dello Spartak, ma il ds del club avrebbe preferito il portoghese Rui Vitoria, ex tecnico del Benfica dal 2015 al 2019. La spaccatura sul tema allenatore avrebbe alimentato il dissidio tra Salikhova e Popov già emerso in inverno a causa di Quique Setien, che il direttore sportivo avrebbe voluto vedere allo Spartak Mosca.