Al minuto 85 di Croazia-Nigeria, Nikola Kalinic si è rifiutato di entrare in campo e ora potrebbe pagare a caro prezzo il suo gesto di insubordinazione. Secondo 'Marca' e diversi siti croati, infatti, il Ct Zlatko Dalic avrebbe deciso di rispedire a casa l'attaccante del Milan, che aveva giustificato il suo rifiuto con un dolore alla spalla. 

Tutto confermato dallo stesso Dalic che ha dichiarato: "Durante la partita con la Nigeria, Kalinic si stava riscaldando per entrare nella seconda metà di gioco. Mi ha detto che non era pronto ad entrare causa un problema alla schiena. La stessa cosa è successa ad Anfield nell'amichevole contro il Brasile, mi disse che non si sentiva pronto ad entrare. Ho accettato in silenzio e preso questa decisione perché mi servono giocatori sani che possano aiutare la squadra e i compagni".