In Portogallo si stanno giocando le "Final Eight" della Champions League 2019-20. La formula è lontana dalle classiche sfide andata e ritorno e adattata come conseguenza della pandemia da Covid-19. Interpellato su un'eventuale replicabilità del sistema da AFP il presidente Uefa Ceferin ha risposto così: 

"Le Final Eight potrebbero essere una formula interessante per il futuro anche se non credo che potremo applicarle ancora, perché il calendario è troppo fitto. Non vedo come potremmo piazzare un torneo di un paio di settimane da giocarsi a maggio, credo che sia impossibile. Fino a marzo non avevamo piani e da allora abbiamo provato a studiare diverse alternative, quindi saremo in grado di adattarci anche in futuro perché il mondo non si fermerà per sempre a causa di questo virus".