Cinque sostituzioni anche nella stagione 2020-21. Lo ha stabilito l'Ifab che ha prolungato "per le competizioni che si completeranno entro il 31 luglio 20201 e per le competizioni internazionali fissate per luglio e agosto 2021" la possibilità di effettuare cinque cambi in ogni gara, come già stabilito lo scorso 8 maggio. Anche ad Euro2021, quindi, i CT potranno effettuare le cinque sostituzioni sempre in tre finestre temporali nell'arco dei 90'. Il motivo della proroga, spiega l'Ifab, è dovuto al fatto che "l'impatto sulla salute dei giocatori resti anche nel 2021 a causa di alcuni fattori: alcune competizioni che sono riprese nel 2020 possono avere un periodo di preparazione e recupero più breve del normale prima dell'inizio della nuova stagione e per molte competizioni, la stagione 2020-21 vedrà partite giocate in un periodo ristretto a causa dell'inizio ritardato e dell'impossibilità di terminare più tardi del normale a causa di tornei internazionali". Adesso la decisione è rimessa alle singole federazioni che dovranno decidere se adottare il provvedimento anche nella prossima stagione.