Sarà di nuovo Serie A il 13 o il 20 giugno. È questo quanto emerge dalle parole del Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora, intervenuto ai microfoni di Rai Tre. Tra le sue parole, oltre alle date della ripresa, anche un'apertura sulla possibilità di trasmettere la "diretta gol" delle partite in chiaro, e le indicazioni per il futuro del calcio femminile. Queste le sue dichiarazioni.

Le date della ripresa

"Le due date possibili sono il 13 e il 20, pochi minuti fa è arrivato il nuovo protocollo proposto dalla Figc per la ripresa del campionato, molto simile a quello degli allenamenti. Giovedì prossimo ho convocato Lega e FIGC per decidere se e quando far ripartire il campionato in Italia, in base all'andamento dell'epidemia".

Partite in chiaro

"Mi hanno chiesto di fare riferimento al modello Germania, dove Sky ha trovato un accordo per la diretta gol in chiaro. Cercheremo di fare la stessa cosa in Italia, in modo da rispettare gli abbonati ed evitare gli assembramenti magari nei bar. E noi siamo disposti anche a inserire questa norma nel provvedimenti per avere rispetto degli appassionati".

Calcio Femminile.

"Non abbiamo dimenticato il calcio femminile, Gravina sta facendo un ottimo lavoro. Sto già lavorando a una loro richiesta importante, ossia la riforma generale dello sport che deve prevedere anche il professionismo femminile. Da questa emergenza sono emerse le criticità che affronteremo nella riforma generale prima dell'estate".