Le squadre di Serie A non andranno in ritiro preventivo, ma in caso di positività scatterà comunque la quarantena di 14 giorni per tutta la squadra. Il contagiato sarà isolato, mentre gli altri membri potranno proseguire gli allenamenti. Lo afferma, come riporta l'Ansa, il Comitato Tecnico-Scientifico nel suo documento di approvazione al nuovo protocollo della FIGC. Gli scienziati hanno ribadito la necessità di procedere all'isolamento immediato di chi ha contratto il virus fino alla scomparsa dei sintomi e fino al doppio tampone negativo.

Il club dovrà procedere alla sanificazione del centro sportivo e alla mappatura dei contatti del positivo. Per il resto della squadra, e anche per lo staff, sarà invece applicato l'isolamento fiduciario di 14 giorni in una struttura concordata e dovranno essere costantemente controllati dal medico sociale ed essere sottoposti a tampone ogni 48 ore per le due settimane. Nessuno potrà avere contatti con l'esterno, ma la squadra, isolata, potrà procedere con gli allenamenti.