Vincenzo Spadafora, Ministro dello Sport, ha parlato ai microfoni di TG Sport della ripresa della Serie A, commentando l'ok del CTS al protocollo della FIGC:

"Mi sembra un'ottima notizia cosi gli allenamenti potranno riprendere. La Federazione è stata disponibile a rivedere la sua prima proposta. Ci sono dei chiarimenti anche sui tempi di quarantena e di isolamento di eventuali giocatori positivi e si raccomanda che i tamponi non vadano a incidere sulla necessità dei cittadini. Non ci sarà l'autoisolamento iniziale, dal momento che tutte le squadre non hanno strutture adatte. Siamo potuti ad arrivare oggi a questa soluzione perché la situazione ci consente di rivedere le regole in senso migliorativo. Trovo giusto che, in un momento in cui tutti gli italiani sono in condizione di ripartire, anche il calcio possa farlo in sicurezza".

Sulla ripresa del campionato, aggiunge: "Ho convocato poco fa una riunione per il 28 maggio alle 15 con Gravina e Dal Pino. Giovedì prossimo avremo tutti i dati per decidere se e quando ripartirà la Serie A. Decideremo in quella data. Playoff? Mi accusano di essere estraneo al mondo dello sport. Non sono solo io a cambiare idea, ma lo fanno in tanti. Anche la Uefa, per esempio, ha allentato la deadline. Le soluzioni per far concludere il campionato le decide la Federazione".