La Premier League ha annunciato, in una nota ufficiale, che i contratti in scadenza il 30 giugno potranno essere prolungati per arrivare al termine effettivo della stagione. L'assemblea dei vertici del massimo campionato inglese ha così risolto uno dei maggiori punti interrogativi da affrontare alla ripresa. "L'obiettivo è provare a garantire - afferma l'ad Richard Masters - che i club completino la stagione con la stessa squadra che avevano a disposizione prima della sospensione. I calciatori possono estendere i propri contratti oltre il 30 giugno e fino alla fine della stagione, ma l'accordo deve essere bilaterale e concordato entro il 23 giugno".