Questo pomeriggio si è tenuto l'Assemblea della Lega Serie A, chiaramente per un aggiornamento tra i club per i provvedimenti da prendere per fronteggiare al meglio, sul piano economico e non solo l'emergenza coronavirus. Stando a quanto riportato da Sky Sport, nella riunione di oggi, oltre a parlare della possibilità di prolungare il campionato oltre il 30 giugno o perfino interromperlo del tutto, i club avrebbero espresso all'unanimità la volontà di sospendere le retribuzioni dei calciatori per quel che riguarda il mese di marzo. L'assenza di introiti in questo periodo di stop costerà molto caro alle società ma al contempo, come ammesso dal presidente Aic Tommasi, l'Assocalciatori non può imporre ai suoi assistiti di rinunciare agli stipendi, ma è una decisione che spetta a loro (come fatto autonomamente da quelli del Borussia Moenchengladbach in Germania).