Dopo che l'Eca (l'Associazione dei Club Europei) lo aveva annunciato attraverso la voce del presidente Andrea Agnelli, nei giorni scorsi L'Équipe ha fornito ulteriori dettagli su quello che potrebbe essere il nuovo format della Champions League a partire dal 2024.

Secondo il giornale francese ci saranno notevoli modifiche: le squadre partecipanti rimarranno 32 ma i gironi saranno ridotti a 4, costituiti da 8 club ciascuno. Sfide di andata e ritorno per un totale di 224 partite nel torneo. Al termine dei gironi le prime 4 classificate di ogni gruppo accederebbero agli ottavi di finale e otterrebbero anche la qualificazione automatica all'edizione successiva. Con questo nuovo format le potenziali finaliste disputerebbero un totale di 21 incontri in confronto ai 13 attuali.

E le restanti 4 del girone? Secondo il quotidiano d'oltralpe non assisteremo a qualificazioni e retrocessioni: la 5° classificata dovrebbe avere accesso diretto alla Champions dell'anno che verrà, la 6° e la 7° prenderanno parte agli spareggi per ottenere l'accesso alla massima competizione europea. Le squadre che usciranno sconfitte dagli spareggi accederanno all'Europa League mentre l'8° classificata nel girone di Champions League precedente prenderà parte ai preliminari estivi dell'Europa League.

Con questo nuovo format ben 24 squadre su 32 otterrebbero l'accesso alle due competizioni europee a prescindere dal posizionamento in classifica nei rispettivi campionati. I restanti 8 posti liberi, invece, andrebbero alle semifinaliste di Europa League e alle quattro squadre vincitrici del proprio campionato nazionale, non ancora qualificate.