Nervi tesi in casa Bayern Monaco durante l'allenamento odierno. Stando a quando riportato dalla Bild, nel corso delle esercitazioni tattiche una critica di troppo di Robert Lewandowski avrebbe mandato su tutte le furie Kingsley Coman. Dopo un acceso diverbio, l'attaccante francese e il bomber polacco sono passati dalle parole ai fatti, prendendosi anche a pugni in faccia. L'immediato intervento di Boateng Sule non è stato sufficiente a dividere i due compagni e solo l'intervento degli altri compagni è riuscito a porre fine alla rissa. Nonostante il furioso battibecco, Niko Kovac ha deciso di non allontanare dal campo i duellanti, consentendogli di completare la seduta a porte chiuse.