I tre club fondatori della Superlega non si arrendono e vogliono la concretizzazione del torneo. I presidenti delle tre squadre stanno aspettando l'esito del processo della corte di giustizia Europea sulla questione della dominanza della Uefa sull'organizzazione di eventi calcistici in Europa proposta dal tribunale di Madrid. In caso di esito positivo la Superlega sarebbe pronta a cambiare le proprie regole. Secondo il giornale tedesco Wirtschaftswoche, che sarebbe in possesso di alcuni documenti, la Superlega sarebbe pronta a introdurre il parametro di merito tanto richiesto dai tifosi insorti. La nuova Superlega si propone di abolire il concetto di "club permanenti". Il Format precedente prevedeva la presenza fissa dei 12 club fondatori e l'inserimento di altri club anno per anno, secondo le indiscrezioni ora invece ci dovrebbero essere due leghe da 20 squadre, non avendo indicazioni si può supporre che la qualificazione sia legata ai risultati ottenuti nei campionati nazionali, proprio come avviene per le competizioni Uefa. Inoltre, sono previsti dei fondi per sovvenzionare l'entrata dei tifosi in casa e in trasferta favorendo un ulteriore punto di avvicinamento tra l'organizzazione e il pubblico.