Non si è stancata molto, in Coppa Italia, la Fiorentina, avversaria della Roma alla prima giornata: di fronte aveva un Cosenza imbottito di ragazzini (il centravanti, Arioli, è un 2003, passato pure per le giovanili della Roma) visto che è stato ripescato in B appena 10 giorni fa, dopo la mancata iscrizione del Chievo. Tempo 4' e i viola sbloccano, quando il nuovo acquisto Gonzalez recupera palla sfruttando un errore in uscita di Venturi, e serve Vlahovic, che in attesa di capire se verrà accettata l'offerta di 60 milioni dell'Atletico firma il primo gol ufficiale della stagione. Poi un lungo tiro a segno verso la porta di Matosevic, e al 37' Nico Gonzalez, che poco prima aveva preso una traversa, di testa, trova il gol: altra incornata, lasciato solo a centro area, su calcio d'angolo. E al 4' di recupero del primo tempo ecco il tris, e la doppietta di Vlahovic, che corregge in acrobazia un colpo di testa di Pezzella, ancora su angolo. I corner sono il punto debole della difesa calabrese, anche quando vengono battuti rasoterra, come al 6' della ripresa da Callejon, quando Venuti salta l'uomo e poi calcia di sinistro dal limite, pizzicando la parte bassa della traversa, proprio all'incrocio. Maleh, la novità in mediana - ex Under 21, preso con un anno di anticipo dal Venezia - prende una botta ed esce, al suo posto si rivede Castrovilli dopo l'Europeo, in campo anche Saponara e Sottil, tornati dai prestiti a Spezia e Cagliari. Saranno 25-0 i tiri, 4-0 il finale. «Mourinho è un grande del calcio - ha dichiarato Italiano - con la Roma sarà un test molto impegnativo, da preparare molto bene».

Avanti lo Spezia

Nessun problema per lo Spezia, che dopo aver eliminato la Roma lo scorso 19 gennaio, nella gara persa sia sul campo che a tavolino, per il cambio in più, potrebbe ritrovarla quest'anno. Ieri la squadra ligure ha vinto 3-1 a Lignano Sabbiadoro contro il Pordenone, a segno con l'ex Lazio Primavera Folorunsho, ma quando Erlic e Nikolau avevano già messo la gara sullo 0-2. Chiude i conti su rigore il gambiano Colley, ex Atalanta e Verona. Nei sedicesimi, a dicembre, lo Spezia affronterà la vincente di Parma-Lecce, in programma domani alle 18: la vincente negli ottavi troverà la Roma, a gennaio. Alle 18 il Perugia (in cui gioca Aleandro Rosi) ha sognato il colpaccio portandosi sul 2-0 a Marassi, il Genoa ha pareggiato con un rigore di Criscito e un gol di Hernani da posizione angolatissima, all'88' l'ex Primavera Kallon ha segnato il 3-2 con un sinistro all'incrocio dei pali. In serata tutto facile per l'Udinese contro l'Ascoli, 3-1 con doppietta di Pereyra, oggi sono in programma Benevento-Spal, Cittadella-Monza, Verona-Catanzaro e Cagliari-Pisa, 4 gare domani, le ultime 4 il 16.